IL 6 NOVEMBRE 2019 E' STATA PUBBLICATA LA CICOLARE DEL MINISTERO DELL'INTERNO CHE STABILISCE L'OBBLIGO DEI DISPOSITIVI PER PREVENIRE L'ABBANDONO DI BAMBINI NEI VEICOLI A PARTIRE DAL 7 NOVEMBRE 2019.

img 2631

Gli agenti di polizia possono dunque fare i dovuti controlli sulle auto dei genitori, e sanzionare l'eventuale mancanza dei dispositivi a partire da 83 euro di multa e 5 punti di decurtazione dalla patente di guida.

In effetti, tale tipo di strumento, chiamato comunemente "salvabebè", è già diffuso da tempo sul mercato, forse è stata questa la ragione del tempismo del Ministero dell'Interno, unita al fatto che già con la circolare del 3 luglio 2019 il direttore della Polizia aveva dovuto fare marcia indietro e dire di  non fare i controlli, visto che, pur essendo presente la modifica all'interno del codice della strada, all'art. 172, ancora non era presente la norma tecnica di legge cui i costruttori si sarebbero dovuti adeguare.

Il decreto con le specifiche tecniche che tutti aspettavano, il Decreto del Ministero dei Trasporti n. 122, è uscito solo lo scorso ottobre 2019. Si tratta di un testo chiave, in quanto stabilisce tutte le caratteristiche tecnico-costruttive e funzionali di tali strumenti, utili sia ai fabbricanti che agli acquirenti finali, a cui spetta l'obbligo di esibire la documentazione in caso di controlli.

Tale decreto del MIT, il n. 122, ha definito il dispositivo antiabbandono come un dispositivo che può essere:

  • integrato all’origine nel sistema di ritenuta per bambini;
  • una dotazione di base o un accessorio del veicolo, compresi nel fascicolo di omologazione del veicolo stesso;
  • indipendente sia dal sistema di ritenuta per bambini sia dal veicolo.

In tutti i casi, il dispositivo deve essere in grado di attivare dei segnali di allarme - visivi e acustici o visivi e aptici (con la vibrazione), percepibili all’interno o all’esterno del veicolo, e deve essere in grado di attivare dei sistemi di comunicazione automatici per l'invio di messaggi o chiamate, attraverso reti di comunicazione mobile senza fili.

In linea generale, il sistema si deve basare su sistemi elettronici che utilizzano i sensori.

OBBLIGHI DEL COSTRUTTORE

Le aziende costruttrici devono realizzare la documentazione tecnica tale da contenere tutti i dati che attestano la conformità dei dispositivi alle specifiche tecnico-costruttive e funzionali del Decreto n. 122 del 2/10/2019, e rilasciano a tale scopo una dichiarazione di conformità (conforme al fac-simile allegato al decreto).

Si presumono conformi alle disposizioni italiane analoghi dispositivi acquistati all'estero in UE o Turchia.

(fonte www.patente.it)

Autoscuola Reatina

Viale Maraini 33/35
02100 Rieti (RI)
P. IVA e C.F. 00896960572
Tel 0746.203294
email autoscuolareatina@gmail.com

facebook ico